Sintonia sinistra

L’Istituto Piepoli ci dice oggi che il PD è al 34%. Fi e M5s tra il 18 e il 20. Sel al 3,4. 

Naturalmente i sondaggi lasciano il tempo che trovano, e non mi sono mai interessati tanto, ma cara minoranza PD, ripetimi quel passaggio in cui ci racconti – con la verità in tasca – che non c’è sintonia con gli elettori, che mi sono distratto un attimo…


A costo di sbagliare

Il problema di fondo è che non siamo abituati ad un Pd che prende una decisione e la porta avanti.

Quello di prima era un Pd formato ‘boh’. Lo si faceva per non scontentare nessuno, con la conseguenza di scontentare un po’ tutti. Ovvero, gli iscritti, nell’immobilità totale, si sentivano sempre e comunque a casa, gli elettori invece non avevano più motivo di fidarsi di noi.

Il prendere decisioni, invece, scontenta sempre qualcuno (e chi amministra un Comune lo sa). Soprattutto se quel qualcuno pensa di sapere sempre qualcosa in più degli altri. Da’ fastidio essere (o sentirsi) nel giusto e non poterlo dimostrare. Ecco, vorrei un Pd che dia fastidio a molti. Badate, per le scelte sbagliate che si faranno e non più per le non-scelte.

Poi se va male si cambia, come sempre fatto in Democrazia.


Una semplice informazione.

Siccome il nostro caro Messaggero Veneto tutto fa tranne che dare informazioni, pubblico qui quel breve comunicato che a mio avviso sarebbe valso la pena mandare in stampa, non perché un incontro del comitato per Matteo Renzi del cervignanese sia più importante dell’inaugurazione di un campo da bocce o di un matrimonio gay, sia mai. Ma semplicemente perché si voleva dare una semplice informazione. Il motivo forse è che cercar di parlare di buona politica, con i Sindaci dei comuni della bassa orientale che si schierano in favore di un rinnovamento radicale del Partito Democratico, non vende copie.

Ma  vorrei tranquillizzare il direttore. Proprio stamattina mio padre sta pulendo la stufa e per non sporcare tutt’attorno ha tappezzato il soggiorno di vecchie copie del MV. Stia tranquillo, caro direttore, anche senza dare informazioni il suo giornale sarà comunque sempre indispensabile nelle case dei friulani. Con o senza galleria fotografica.

COMUNICATO STAMPA –

Al Centro civico di via Trieste alle 20.30

IL COMITATO RENZI DELLA BASSA FRIULANA

SI PRESENTA A CERVIGNANO IL 30 OTTOBRE

Mercoledì 30 ottobre alle 20.30 al Centro Civico di via Trieste a Cervignano si presenterà il comitato territoriale del cervignanese a sostegno della candidatura di Matteo Renzi per la segreteria nazionale del Pd. L’incontro pubblico aperto a tutti sarà l’occasione per presentare le linee congressuali del sindaco di Firenze e spiegare le modalità di svolgimento del congresso del Pd, visto che non ci sarà solamente il voto dell’8 dicembre, questa volta aperto a tutti e senza bisogno di pre-registrazioni, ma ci sarà anche una fase di consultazione interna tra gli iscritti che si svolgerà in ogni circolo tra il 7 e il 17 novembre. Sono previsti, oltre a quello del consigliere regionale Vittorino Boem, gli interventi anche dei sindaci dei comuni di Aquileia, Fiumicello, Ruda e Terzo di Aquileia. Spigheranno che con il sostegno a Matteo Renzi si vuole rilanciare il progetto politico nato nel 2007 dandogli nuove motivazioni e nuovo entusiasmo.

Al comitato hanno finora aderito amministratori e cittadini dei comuni di Cervignano, Aquileia, Terzo, Fiumicello, Ruda, Aiello e Campolongo-Tapogliano. Fra le molte adesioni anche quelle di Francesco Contin, Andrea Moscatelli, Alessio Furlan, Carlo Alberto Folla, Mauro Viola, Carlo Alberto Buiatti, Mauro Andrian, Fulvio Tomasin, Palmina Mian, Renato Ulian, Michele Tibald, Barbara Vatta, Alviano Scarel, Alessandro Puntin, Matteo Cicogna, Nicola Bergantin, Nicola Tonini, Luciano Cicogna, Patrizio Cadetto, Michele Simonutti, Ennio Scridel, Alessandro Dijust, Tiblets Quaini, Lidano di Raimo, Paolo Gerion, Vittorino Feresin, Elisabetta Matassi, Francesca Magnani, Luca Morsut, Giorgio Comisso. Per quanti volessero aderire e partecipare attivamente alle iniziative del comitato, o anche solamente ricevere informazioni più dettagliate, scrivano all’indirizzo email comitatorenzicervignano@gmail.com e di visitare il sito del coordinamento regionale www.adessofvg.it dove c’è la possibilità di registrarsi per ricevere la newsletter.